Programma elezioni Sindaco Lainate 26 Maggio

1- Ambiente e Territorio

Intendiamo attuare una programmazione del territorio attenta alla qualità dell’ambiente, valorizzando le aree di proprietà comunale, le connessioni ecologiche e ciclo-pedonali tra le stesse con l’obiettivo di unire ulteriormente il territorio integrando nella rete i diversi quartieri e frazioni; gli spazi che non devono rimanere belle zone non frequentate o mal frequentate ma devono diventare il cuore pulsante della Città dove sia davvero possibile gustare la qualità di vita.

Parco delle frazioni e rete di collegamento verde

Lainate è una!

Vogliamo consolidare la rete di collegamenti ciclo-pedonali tra le aree verdi e i servizi presenti su tutto il territorio perché una città unita nelle infrastrutture genera unità tra le persone della comunità. L’area del parco delle frazioni, situata tra Grancia, Pagliera e Barbaiana (zona mercato) deve diventare il secondo polmone verde della città da collegare, realizzando i tratti mancanti di parco lineare, con il parco storico di Villa Litta. Una dorsale verde che attraversa Lainate da nord a sud per garantire a tutti una mobilità ciclo-pedonale in percorsi sicuri e piacevoli da percorrere.

Alzaia nord sul Canale Villoresi

Vogliamo rendere percorribile, in tutti i tratti ove sia possibile intervenire, l’alzaia nord del Canale Villoresi per gestire al meglio l’utilizzo congiunto delle alzaie tra pedoni e ciclisti.

Area di via Montegrappa (ex piscine)

Vogliamo sfruttare al meglio le potenzialità dell’area in fondo a via Montegrappa (ex piscine) sviluppando progetti per iniziative mirate al mondo giovanile: spazi di ritrovo, spazi per attività formative-didattiche e di esperienze per l’avvio al mondo del lavoro tramite progetti di collaborazione con scuole (fondazione Istituto Tecnico Superiore e scuola superiore Cannizzaro di Rho). Ma non solo giovani: vogliamo realizzare funzioni collegate alle attività all’aperto vista la vicinanza con il Canale Villoresi, allargando ad un target di popolazione non solo giovanile; in definitiva l’obiettivo strategico sull’area di via Montegrappa è quello di favorire la formazione di una forte rete sociale che sviluppi relazioni intergenerazionali.

2- Persona e Comunità

La persona al centro della vita della nostra Città; la persona da non intendersi come singolo individuo, bensì inserita in un contesto di comunità formata da famiglie, gruppi, associazioni, commercianti, imprese e tutte quelle entità organizzate che fanno essere una Città qualcosa in più della somma delle singole persone che la compongono. In tal senso la persona cerca nella comunità un luogo di dignità e di piena realizzazione.

Sicurezza, video-sorveglianza e nuova caserma dei Carabinieri

Intendiamo continuare a sostenere ed incrementare iniziative dei cittadini quale il “controllo di vicinato”, come modalità per “riappropriarsi” del territorio secondo un principio molto semplice: se il territorio è vissuto e frequentato da persone per bene certe cose non accadono!

Vogliamo gestire al meglio l’impianto di video sorveglianza in corso di installazione: controllo delle aree sensibili, delle scuole, delle nostre piazze, delle vie in cui abitiamo e soprattutto dei punti di accesso/uscita dalla nostra città avranno certamente un effetto reale e concreto in termini di sicurezza della nostra città.

Vogliamo realizzare la nuova Caserma dei Carabinieri come investimento per rendere Lainate “attrattiva” ed accrescere il numero dei Carabinieri presenti, facendo in modo che i militari abbiano un luogo di lavoro moderno, efficiente e confortevole per un territorio più presidiato e più controllato.

La persona e la sua città

Ci proponiamo di essere un’amministrazione comunale attenta a tutte le fasce di età:

  • Ci impegniamo a mantenere in essere gli impegni di spesa per i progetti di collaborazione con le scuole del territorio (piano di diritto allo studio) e con le associazioni locali (sportive e culturali) che si occupano di ragazzi e adolescenti;
  • Vogliamo promuovere e favorire le politiche giovanili sviluppando progetti di collaborazione tra mondo della scuola e mondo del lavoro;
  • Intendiamo supportare singoli e famiglie a trovare soluzioni abitative idonee alla propria condizione con una puntuale manutenzione del patrimonio pubblico e con progetti di housing sociale; vogliamo sostenere le famiglie favorendo forme di collaborazione con progetti di auto mutuo aiuto e con servizi di supporto alla genitorialità;
  • Ci proponiamo di favorire l’autonomia delle persone disabili e di rendere la Residenza per Anziani (RSA) un punto di riferimento per gli anziani della città sviluppando servizi di assistenza domiciliare, di semi-residenzialità ed iniziative per combattere la solitudine.

La digitalizzazione a servizio della città produttiva

Vogliamo sfruttare al meglio le opportunità offerte dalle nuove tecnologie digitali per creare una città al passo con i tempi moderni nella quale chiunque viva o operi sul territorio abbia accesso alle informazioni che servono.

Intendiamo promuovere iniziative di marketing territoriale finalizzate alla conoscenza delle tante attività commerciali e produttive/lavorative di Lainate sia verso i cittadini locali che nei confronti dei territori extra-comunali, avvalendosi dei canali di comunicazione tradizionali, quali la stampa, e innovativi, quali portali web e APP.

Vogliamo rendere migliori in termini di risorse e servizi digitali offerti i due punti di accesso ai servizi del Comune: Punto Comune per coloro che vivono in città e Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP) per coloro che in città lavorano.

3- Mobilità e Infrastrutture

Il bisogno delle persone di spostarsi passa dalla semplice disponibilità di infrastrutture viabilistiche a nuove forme di mobilità per trasformare ogni spostamento in una risorsa di tempo. In tal senso è venuto il momento di pensare ad una città nella quale sia possibile rinunciare all’auto in maniera permanente, così come sta già avvenendo nelle grandi città, Milano in testa; cerchiamo di concretizzare la possibilità di spostarsi per lavoro, per studio o per necessità di un servizio limitando l’uso delle automobili.

Trasporto pubblico

Intendiamo creare le condizioni favorevoli per il miglior inserimento di un capolinea del trasporto pubblico ferroviario sul nostro territorio, così come previsto dal piano Regionale dei Trasporti.

Vogliamo cogliere e rendere concrete le due opportunità che la ferrovia può essere per Lainate:

  1. Opportunità di progettare nuove logiche di spostamento all’interno della città utilizzando piccoli mezzi pubblici, incentivando forme di bike e car sharing interno così da avere una reale e praticabile alternativa all’uso dell’auto privata all’interno della città;
  2. Opportunità per i tanti lainatesi che percorrono quotidianamente la direttrice Lainate – Milano di poter utilizzare un unico mezzo di trasporto partendo dal capolinea ferroviario di Lainate sino a raggiungere le stazioni urbane di Milano città.

Infrastrutture per la mobilità elettrica e mobilità collettiva

Vogliamo favorire lo sviluppo della mobilità elettrica, ampliando sul territorio il numero di colonnine elettriche per ricarica nei punti con permanenza tra i 30 minuti e le 2 ore.

Intendiamo mettere in campo progettualità concrete per la mobilità collettiva interna alla città e verso i comuni limitrofi utilizzando mezzi elettrici e/o modelli di business ibridi: tragitto fisso più servizio on-demand; vogliamo favorire logiche di condivisione dei mezzi di trasporto (sharing) verso i punti di partenza/arrivo quali stazioni ferroviarie e metropolitane.

Ci impegniamo ad intervenire sulle situazioni viabilistiche critiche presenti in città una volta che i lavori di realizzazione del sottopasso di corso Europa, in fase di avvio, saranno ultimati.

Infrastrutture a servizio della città

Ci impegniamo a realizzare spazi per servizi pubblici nella zona di Grancia-Pagliera con una prospettiva di complementarietà dei servizi e non di duplicazione sul territorio comunale; non si tratta di realizzare spazi immensi e nuovi andando ad utilizzare parti di territorio, ma usare spazi esistenti, anche se non di proprietà pubblica, che da anni sono inutilizzati e costituiscono quindi un’opportunità per rivitalizzare quelle zone.

Vogliamo impegnarci a progettare e riqualificare la piazza della Vittoria a Barbaiana (a fianco il centro civico), attualmente di proprietà privata, per riportare vitalità in quella parte di territorio; intendiamo altresì dar corso al progetto di riqualificazione di Largo Grancia.

Progetteremo e riqualificheremo l’area dell’ex Podere Toselli, per renderlo un luogo che possa contemperare la dimensione culturale e ludica in ottica polifunzionale, a servizio dei bambini, dei ragazzi e delle famiglie.

Intendiamo realizzare una nuova struttura da adibire ad asilo nido comunale in uno spazio, già di proprietà pubblica, adiacente alla RSA e alla sede della Polizia Locale; abbiamo in mente un progetto ambizioso che va oltre la semplice realizzazione di una struttura muraria, nella direzione di un concetto intergenerazionale: pensate cosa può voler dire per un anziano che risiede presso la RSA la semplice presenza di bambini piccoli e delle famiglie che ruotano intorno.

Certe cose non si spiegano, bisogna viverle!

4- Cultura e Villa Litta

Saper proporre Cultura significa anche sviluppare economia ed occupazione per il territorio. Ci poniamo l’obiettivo strategico sia di soddisfare le esigenze dei cittadini con una offerta culturale di qualità, sia di rendere Villa Litta e l’intero territorio di Lainate una tappa irrinunciabile nel percorso turistico culturale della Città Metropolitana di Milano.

 Villa Litta e la rete culturale locale

Vogliamo agire a livello locale, lavorando in maniera diffusa su tutto il territorio della città così da dare valore al legame tra Villa Litta e gli altri beni storico-artistici presenti sul territorio: il Lazzaretto e la chiesa S. Andrea a Grancia, la chiesa di S. Giuseppe a Pagliera, villa Osculati e villa Prevostina, entrambe di proprietà privata, a Barbaiana, la chiesa del Carmine a Lainate centro.

Intendiamo sviluppare eventi culturali quali concerti, cineforum, rassegne musicali e teatrali rendendo l’Ariston Urban Center e il centro civico di Barbaiana incubatori culturali della città complementari alla Villa Litta.

Villa Litta e la rete culturale sovra-comunale

Intendiamo agire a livello sovra-comunale dove la Villa Litta va promossa con forza in ogni modo, sfruttando il grande richiamo, soprattutto dal periodo da Expo in poi, che la città di Milano sta avendo a livello mondiale.

Vogliamo essere presenti e far sentire la nostra voce sui tavoli del progetto MIND, cioè quello che diventerà l’area ex Expo nei prossimi 10 anni, cercando quelle sinergie che possono portare benefici al nostro territorio.